Inserisci i tuoi dati e scopri il tuo menù personalizzato! 🍝🥗
Home / Consigli / Cosa fare quando hai bruciori di stomaco?
 

Cosa fare quando hai bruciori di stomaco?

Tempo stimato di lettura: 5 min
Scritto da: Mattia Gheri
Data di pubblicazione: 01/02/2021
Cosa fare quando hai bruciori di stomaco?

Ti si rivolta lo stomaco solo al pensiero di mangiare una pizza, un hamburger, della cioccolata o una pasta?

Certo che no!

Chi non ama questi squisiti peccati di gola? Piacciono pure a me!

Però, aspetta –

può darsi che dopo un pasto di questo genere avrai una sensazione irritante allo stomaco.

UNA SENSAZIONE SGRADEVOLE CHE FA SOFFRIRE TANTO

Uno dei tanti sintomi del bruciore è il mal di stomaco.

Si tratta, appunto, di un fastidio che influisce notevolmente sulla qualità della tua vita.

Di notte, il bruciore rovina il tuo meritato riposo, oltre ad essere spesso il motivo principale per il quale preferisci restare a casa invece di uscire con gli amici, di divertirti e rilassarti.

Siccome so che vuoi finalmente sbarazzarti di questa orribile sensazione che si è insediata nella tua gola, sono lieto di svelarti che oggi è il tuo giorno fortunato.

Lascia che te lo spieghi:

se conosci la causa del bruciore, ti garantisco che trovare la soluzione a questo problema sarà più facile di quanto immagini.

E non è tutto: si tratta di un trucco che puoi provare in pochissimi secondi.

Che grande novità, non credi? Bando alle ciance, dunque, e scopriamo insieme perché senti bruciare lo stomaco.

PERCHÉ BRUCIA LO STOMACO?

Ecco come stanno le cose…

Le freccette indicano la posizione dello sfintere esofageo inferiore.

Solo in pochi sono consapevoli del fatto che il bruciore di stomaco è strettamente legato ad uno dei muscoli più importanti nel tuo corpo.

Eh già!

Una volta mangiato, il cibo passa attraverso l’esofago per proseguire il suo viaggio verso lo stomaco. A garantire questo passaggio è lo sfintere esofageo inferiore che facilita il processo che fa sì che il cibo arrivi fino allo stomaco senza imbattersi in ostacoli.

Inoltre, lo stesso muscolo impedisce anche il ritorno del contenuto dello stomaco nell’esofago.

Ed è proprio questo punto dell’apparato digerente a ricoprire un ruolo fondamentale.

Vedi,

affinché la consistenza del cibo cambi e viaggi per il tuo apparato digerente, garantendo all’organismo tutte le sostanze nutrienti, serve anche l’acido gastrico

che, grazie alle protezioni sulla parete dello stomaco, di per sé non causa alcun problema.

Purtroppo, però, lo stesso non vale per l’esofago. Siccome la mucosa esofagea è diversa da quella gastrica, le ripercussioni possono essere davvero gravi.

Ovvero…

Se lo sfintere esofageo inferiore non funziona come dovrebbe ed il muscolo non si stringe, gli acidi gastrici schizzano nell’esofago.

Ecco perché senti il bruciore di stomaco.

I SINTOMI ALLARMANTI DEL BRUCIORE

Il bruciore è un problema abbastanza comune. Se lo senti solo qualche volta l’anno, allora le conseguenze non sono affatto fatali e non devi preoccuparti troppo. E con i trucchetti che ti svelo di seguito puoi eliminare questa sensazione molto velocemente.

Però se sintomi quali:

  • bruciore nel tratto esofageo,
  • disturbi nella parte superiore dell’addome,
  • eruttazione,
  • reflusso,
  • ulcere della bocca,
  • alito cattivo,
  • sapore amaro in bocca,

o addirittura

  • vomito

sono quasi all’ordine del giorno, allora il messaggio che il tuo corpo ti sta inviando è chiaro.

Lo sfintere esofageo inferiore sta facendo fatica e dunque devi rimediare il più presto possibile – in caso contrario, il bruciore occasionale può evolversi in una difficoltà cronica conosciuta anche come malattia da reflusso gastroesofageo o MRGE (GELB in inglese),

che può avere effetti devastanti sulla tua salute. Parlo di raucedine cronica, di continue infiammazioni della laringe, di deglutizione dolente, di tosse perenne ecc.

Ecco perché è fondamentale trovare la risposta alla domanda:

Come curare il bruciore di stomaco?

VIZI PERICOLOSI CHE ALIMENTANO IL BRUCIORE

Innanzitutto, devi indubbiamente concentrarti sui tuoi vizi o le cause del bruciore che influiscono negativamente sul funzionamento dello sfintere esofageo inferiore, e ne riducono sia l’efficacia sia la forza.

Ciò significa che devi evitare in particolare:

  • il caffè in quantità esagerate,
  • il fumo,
  • l’alcol,
  • le bibite gasate e
  • determinati alimenti, quali il pomodoro, il tè alla menta, quantità eccessive di aglio e cipolla, le noci, il peperone rosso, il pepe, i cibi grassi e fritti, ecc.

Sono tutti vizi o alimenti che rilassano il muscolo, rendendolo sempre meno efficace.

Ma cosa fare se senti il bruciore allo stomaco pur seguendo una dieta equilibrata e sana, non bevendo caffè, non fumando e bevendo solo un bicchiere di bibita gasata di tanto in tanto?

Una domanda bella tosta che scombussola molti!

Se conosci bene questa situazione, allora per trovare le risposte devi approfondire l’argomento.

Ad avere effetti negativi sullo sfintere esofageo inferiore è anche la flora intestinale danneggiata.

Infatti…

GAS E METABOLISMO LENTO – LA CATASTROFE È IMMINENTE

Nel tuo intestino vivono quantità enormi di batteri sia buoni sia cattivi. Si tratta di organismi essenziali per il funzionamento indisturbato del tuo corpo e sono altrettanto indispensabili per il tuo benessere e per una forma fisica da sogno.

E finché il rapporto tra questi due gruppi di batteri intestinali è ottimale, il tuo corpo non ha alcun problema.

Se, invece, vari fattori, tra cui lo stress, la mancanza di riposo o un’alimentazione non equilibrata, alterano in modo negativo il tuo microbioma, allora è logico che soffri costantemente di bruciore.

Perché, ti chiederai…

Beh, perché i batteri cattivi assumono un ruolo dominante, e quindi il tuo intestino inizia a trattenere molti gas. Questi ampliandosi piano piano occupano sempre più spazio ed ostacolano il corretto funzionamento dello sfintere esofageo inferiore. Essendo sottoposto ad una pressione sempre più forte, il muscolo inizia a cedere. Le conseguenze sono note a tutti.

Inoltre, la flora intestinale distrutta ha effetti negativi anche sulla sintesi degli enzimi della digestione, e questo rallenta di parecchio il metabolismo ed il cibo aumenta la pressione sul tuo stomaco.

UNA SOLUZIONE TANTO SEMPLICE QUANTO EFFICACE

Perciò fai attenzione:

se soffri spesso di bruciore di stomaco pur seguendo uno stile di vita sano, allora non perdere tempo ed introduci nel tuo regime alimentare un ottimo complesso probiotico. Si tratta di una fantastica soluzione che arricchisce in modo semplice il tuo intestino con batteri buoni, per ritrovare un equilibrio ottimale, sanare il microbioma e rafforzare il muscolo esofageo.

E ricorda…

così facendo risolverai il problema alla radice e non curerai solo i sintomi.

ALTRI MODI PER COMBATTERE IL BRUCIORE

Può darsi, però, che sentirai ancora bruciare lo stomaco.

Solitamente quando non rispetti la regola della moderazione, ti lasci andare troppo e “sorprendi” il tuo organismo.

E visto che non esiste persona al mondo che non abbia avuto un’esperienza simile, è fondamentale saper reagire, affrontare questa situazione sgradevole in pochi minuti e non permettere che ti rovini il resto della giornata.

Esistono diversi modi per combattere il bruciore. Io ti consiglio di evitare due strategie molto comuni per curare il bruciore di stomaco.

Dicono, infatti, che il latte sia la bevanda miracolosa per combattere il problema. Ma è davvero così efficace?

In realtà è proprio il latte a stimolare la produzione degli acidi gastrici, per cui è molto probabile che non allevi, bensì aggravi la situazione.

Inoltre, è altrettanto inopportuno assumere medicinali.

Certo,

capisco la tua voglia di sentirti meglio all’istante, ma ricordati che gravano molto sul tuo corpo.

E curando il bruciore in questo modo, prima o poi dovrai affrontare le fastidiose conseguenze dei farmaci.

Perciò se soffri raramente di bruciore, ti consiglio vivamente di provare uno dei metodi che sto per descrivere.

IL BICARBONATO DI SODIO

Il primo rimedio estremamente efficace, e completamente naturale, che regala subito un sospiro di sollievo è composto da due elementi,

ovvero:

  • l’acqua ed
  • il bicarbonato di sodio.

Non appena senti bruciare lo stomaco, usa questo antiacido sotto forma di bicarbonato di sodio per neutralizzare gli acidi gastrici superflui che deviano verso l’esofago e causano gravi dolori.

Ti consiglio di prepararti questa pozione magica sciogliendo mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio in circa 200 ml d’acqua. Forse il gusto non sarà dei migliori, ma ti assicuro che allevierai subito i dolori.

LA BANANA

Vanta un effetto simile al bicarbonato anche il frutto che probabilmente già mangi spesso. La banana è nota per il suo pH ottimale. Un aspetto essenziale se vuoi calmare le irritazioni allo stomaco e curare sia il bruciore sia i fastidiosi dolori.

Inoltre, la consistenza specifica della banana ha effetti benefici sull’esofago irritato, quindi con questo alimento la vittoria è ancor più dolce.

Se senti il bruciore allo stomaco, aggiungi la metà di una banana ed un pizzico di cannella alla tua dose mattutina di cereali per riportare sotto controllo la situazione.

IL MAGICO ZENZERO

A differenza dei primi due metodi che si concentrano principalmente sul livello ottimale degli acidi gastrici, il terzo trucco serve soprattutto ad alleviare le infiammazioni causate dal malfunzionamento dello sfintere esofageo inferiore.

Da secoli, infatti, lo zenzero è conosciuto come la soluzione miracolosa per combattere il mal di testa, la nausea, i dolori e i gonfiori; inoltre, lo zenzero aiuta anche a calmare il bruciore di stomaco.

Si tratta di un super alimento che puoi assumere in diversi modi, quello più facile, però, prevede l’utilizzo di questa radice in una bella tisana.

Ecco.

Adesso sai come “calmare” velocemente il bruciore di stomaco.

La maggior parte dei miei assistiti, però, combatte il problema con i probiotici

Grazie a questa semplicissima abitudine che ti prende solo 30 secondi al giorno, si sono sbarazzati delle sensazioni sgradevoli e stanno ora lavorando sulla loro prevenzione.

Ogni capsula Complete Biotics contiene oltre 20 miliardi di batteri buoni.

Ciò significa che il mio complesso probiotico allevia notevolmente i problemi legati al tuo apparato digerente.

Perciò ti consiglio di acquistare subito la tua scorta di Complete Biotics.

=> Ordina i probiotici e prenditi cura della tua digestione


Condividi sui social

Autore
Chi è Mattia
Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Corpo Perfetto, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.
CONSIGLIAMO
Ecco il prodotto menzionato nel post.
Una combinazione naturale al 100% di 20 ceppi batterici probiotici e prebiotici unici con ben 20 miliardi di colture per capsula.
COMMENTI
Tutti i commenti delle nostre fedelissime lettrici e lettori
Ce la farai anche tu!
Scrivi la tua email per ricevere consigli gratuiti su alimentazione e allenamento.
Seguici su