Quando mi sono imbattuto in questa informazione per la prima volta, ho subito capito perché tanta gente vive nel terrore.

Forse, tra queste persone, ci sei anche tu.

6 ITALIANI SU 10 COMBATTONO QUESTO PERICOLO

Gli ultimi studi eseguiti nell’ambito del programma CINDI indicano infatti che oltre il 60% della popolazione italiana soffre di colesterolo alto.

E le prospettive sono tutt’altro che rosee!

Trattandosi di una condizione che va di pari passo con le malattie cardiovascolari, si stima che sia la causa di oltre 8000 morti ogni anno; da questo punto di vista direi che hai tutto il diritto di essere preoccupato.

Ma cercare una soluzione in fretta e furia peggiora ulteriormente le cose, perciò ci prego ti reagire diversamente.

Innanzitutto, anche prima di assumere farmaci, leggi attentamente l’intero post e scopri la soluzione efficace per combattere il problema.

Prenditi una manciata di minuti che potrebbero cambiarti la vita.

Vediamo di chiarire le cose …

BUGIE MONDIALI

Sono ben consapevole del fatto che il pubblico, in generale, pensa che il colesterolo sia la causa principale di malattie cardiovascolari e delle morti che ne conseguono.

Ma forse sarai sorpreso di scoprire che non è affatto vero.

Visto che la realtà è completamente diversa, ti chiedo di lasciare alle spalle tutte le informazioni che già conosci e leggere il mio post a mente aperta.

In particolare perché anche tu, come la maggior parte delle persone al mondo, sei vittima di un inganno di proporzioni globali, perciò è tempo di conoscere la verità sulla tua salute.

E non sto affatto esagerando!

UNA DICHIARAZIONE A DIR POCO INASPETTATA

Inizio con una dichiarazione che sorprenderà molti.

È infatti così provocatoria che potrebbe anche allontanare qualche lettore. Ciò nonostante voglio che tu abbia a disposizione informazioni veritiere e corrette.

E se a fine post l’unica cosa che ti rimarrà impressa nella mente sarà la mia dichiarazione, avrò centrato il mio obiettivo.

Ti prego dunque di ricordare sempre:

nonostante tutte le informazioni che saranno giunte fino a te, devi capire che senza colesterolo non c’è vita, e che in realtà non è un nemico della salute, bensì sostiene il tuo benessere e ti aiuta a restare in forma.

La maggior parte delle persone non sa che, in realtà, il colesterolo è una sostanza del gruppo dei lipidi che partecipa a numerosi processi dell’organismo ed è dunque di vitale importanza.

Il colesterolo, tra l’altro:

  • è un componente essenziale di ogni cellula del tuo corpo,
  • partecipa alla sintesi di determinati ormoni,
  • partecipa indirettamente alla decomposizione di grassi,
  • è direttamente legato alla sintesi della vitamina D,
  • aiuta indirettamente a risolvere gli effetti delle infiammazioni all’interno del corpo.

A breve potrai capire perché quest’ultimo punto è così importante per comprendere il caos di informazioni che circonda il colesterolo.

Prima però ecco un dato che ti sorprenderà.

IL COLESTEROLO ENTRA NEL TUO CORPO NON DA UNA, BENSÌ DA DUE FONTI

Nonostante tutti gli articoli, le pubblicazioni, le interviste e le altre informazioni che possiamo leggere, sono poche le persone consapevoli che il tasso del colesterolo nell’organismo non è legato solo ed esclusivamente all’alimentazione. La sostanza infatti è generata anche dal corpo stesso, più precisamente dal fegato.

E non finisce qui.

Non sto parlando di valori limitati. Ogni giorno il nostro corpo produce circa 3000 milligrammi di colesterolo.

Per rendere meglio l’idea: parlo della quantità simile a quella di:

  • quattordici uova o
  • mezzo chilo di burro oppure
  • duecento fette di pancetta.

Ecco perché le quantità di colesterolo introdotte nel corpo tramite la tua alimentazione sono molto più basse di quanto non si pensi.

Ora: perché il corpo dovrebbe produrre tali quantità di colesterolo se questo fosse davvero così nocivo per la salute e il benessere come in molti credono?

Forse non bisogna vedere tutto in bianco e nero.

Come leggerai di qui a poco, le cose diventano molto, molto interessanti, e al contempo anche crudeli.

E cioè …

INTERPRETARE ERRONEAMENTE I DATI PUÒ ESSERE FATALE

Durante la visita dal tuo medico, quando controllate insieme i risultati delle analisi del sangue, l’attenzione ricade principalmente sui seguenti parametri:

  • colesterolo totale,
  • colesterolo HDL,
  • colesterolo LDL.

Oltre al colesterolo, altre due variabili determinano dunque la tua salute. Francamente, però, queste non hanno un nome azzeccato.

Nonostante vantino i suffissi LDL (colesterolo “cattivo”) ed HDL (colesterolo “buono”), in realtà parliamo di sostanze con una composizione abbastanza differente.

Vediamo di capirne qualcosa di più…

Come ho già detto, il colesterolo ha molte funzioni indispensabili per il tuo corpo. Per assolvere a queste funzioni ha bisogno di “carburante”: le lipoproteine, ovvero sostanze non solubili in acqua che si trasmettono nel sangue. Tra queste sono fondamentali l’LDL e l’HDL:

  • LDL – low-density lipoprotein
  • HDL – high-density lipoprotein

Ed è proprio l’HDL a trasportare il colesterolo attraverso i vasi sanguigni fino a raggiungere il fegato, dove viene immagazzinato per un uso futuro.

Quando poi l’organismo ha bisogno di un aiutino per “sanare gli infortuni” causati dalle infiammazioni, il colesterolo LDL prende il ruolo di cerotto.

Ma il bello arriva adesso …

QUANDO IL CORPO HA TROPPI “CEROTTI”, LA SITUAZIONE PUÒ DIVENTARE PERICOLOSA

Siccome le infiammazioni causate da pessima alimentazione, alcol, fumo, pressione sanguigna alta, stress, ecc. danneggiano anche le pareti dei vasi sanguigni, in queste zone vengono depositate le lipoproteine di densità ridotta che hanno il compito di veicolare il colesterolo fino ai punti critici, il che però fa sì che l’arteriosclerosi si manifesti con infarti, ictus, ostruzione delle arterie ecc.

Se non curiamo le infiammazioni e anzi lasciamo che si manifestino costantemente, i “cerotti” si depositano uno sopra l’altro, riducendo la capacità dei vasi ed ostacolando il flusso del sangue. Ecco dunque la causa degli effetti negativi sul sistema cardiovascolare.

Ma aspetta!

Se individui un alto tasso di queste sostanze nel tuo sangue, non giungere a conclusioni affrettate e soprattutto non farti prendere nel panico.

Prima di passare ai farmaci, prova assolutamente a migliorare la situazione usando metodi non farmacologici.

Infatti, se prendi una decisione affrettata iniziando una terapia a base di medicine, ognuna con le sue controindicazioni, potresti affliggere molto il tuo organismo. E tutto questo senza alcun motivo.

Tutto ciò significa che potresti sentire presto gli effetti negativi dei farmaci, e non solo per quanto riguarda la tua salute, bensì anche in altre sfere della vita.

Spossatezza, ormoni impazziti, tono muscolare ridotto, mancanza di energia, pessima concentrazione, problemi al fegato, ecc.

Non dimenticarti che esistono soluzioni migliori di cui ti parlerò a breve e che non sono tanto amate dall’industria farmaceutica che con i farmaci anti colesterolo genera somme inimmaginabili.

TROVA SEMPRE LA CAUSA

Ti spiego.

Ricordati che se stai affrontando un qualsiasi problema, non devi combattere solo i sintomi, ma pensare soprattutto alla loro causa.

Questa è la soluzione per individuare e sconfiggere il tuo problema una volta per sempre.

Quindi segui questa preziosa regola anche per combattere i problemi legati al colesterolo.

Ecco la tua strategia …

Insieme ci focalizzeremo sui metodi non farmacologici per ridurre il tasso di colesterolo nel sangue e per equilibrare le variabili HDL ed LDL. Da questo dipende la tua salute, il tuo benessere e la qualità della tua vita in generale.

Per avere successo, dobbiamo individuare la fonte del problema. Quindi non il colesterolo stesso, bensì …

LO STILE DI VITA!

Lo stile di vita poco sano è la causa principale di numerosissime infiammazioni del corpo che danneggiano i tessuti, “invitando” il colesterolo a penetrare nella circolazione del sangue e distruggendo l’equilibrio naturale.

Ecco perché affronteremo questo problema diversamente dagli altri.

LE NEW ENTRY NELLA TUA DIETA POSSONO FARE MIRACOLI

Per evitare tali situazioni spiacevoli faremo delle semplici modifiche senza affliggere il corpo, ma anzi risolvendo il problema alla radice – a differenza dei farmaci che hanno molti effetti collaterali usati da migliaia di persone. Ricordati che la nostra regola d’oro è: prima di ricorrere ai farmaci, pensa alla prevenzione!

  1. Aggiungerò alla tua dieta gli alimenti che si distinguono per la loro composizione e riducono il livello di LDL, ovvero del colesterolo “cattivo”. Eccoli qui:
  • avocado,
  • patate dolci,
  • olio d’oliva,
  • semi di chia,
  • semi di lino,
  • salmone selvatico,
  • aglio,
  • curcuma,
  • tè verde.

ELIMINA QUESTI ALIMENTI IL PRIMA POSSIBILE

  1. Insieme ci concentreremo a ridurre inoltre gli spuntini e le bevande, eliminando così le abitudini che stimolano i processi infiammatori. Questi i cibi da evitare:
  • fast food,
  • alimenti con zuccheri aggiunti,
  • carne trattata,
  • oli idrogenati,
  • cereali trasformati,
  • alcol,
  • quantità elevate di caffeina,
  • stress,
  • mancanza di sonno di qualità, ecc.

Mettiamo in chiaro una cosa. Non devi rinunciare del tutto a questi alimenti. Chiaramente puoi “trasgredire” e mangiare di tanto in tanto quello che preferisci, ma nonostante tutto non dimenticarti del principio di un’alimentazione moderata.

OK?

UN’ABITUDINE CHE TI FARÀ SPRECARE MENO DI 10 SECONDI

Oltre a tutto quello che ho già detto, c’è anche il consiglio numero 3 legato ad un’abitudine quotidiana essenziale.

Si tratta di una sostanza nutritiva sempre presente nel mio menù che mi aiuta ad evitare le situazioni che potrebbero portarmi a “sbandare”.

Sono gli acidi grassi essenziali Omega 3, quelli che il corpo non può produrre da solo e che servono ad equilibrare il rapporto tra i grassi.

Quando ti dimentichi di assumerli, il corpo è sottoposto ad infiammazioni interne. Ed ecco che incontriamo di nuovo il colesterolo LDL che prova a sanare i danni abbattendo nel frattempo l’equilibrio ottimale.

Puoi introdurre nel tuo organismo questa sostanza essenziale mangiando noci, semi di lino e canapa, verdure a foglie verdi, alcune alghe marine ecc.

Ma esiste un altro modo per mettersi in regola in tempi brevi.

Siccome capisco che è una sostanza fondamentale per la mia salute, è chiaro che voglio essere completamente sicuro di assumerne abbastanza.

Ed ecco perché fanno parte della mia alimentazione anche gli acidi grassi Omega 3 in forma di integratori alimentari. Si tratta di una soluzione semplice ed efficace, con cui mi prendo cura dell’equilibrio ottimale tra i vari acidi grassi e riduco la possibilità di infiammazioni ed i problemi legati al colesterolo.

Ma è anche vero che scelgo i prodotti con molta cura.

Sul mercato puoi trovare una marea di prodotti simili che fanno molta più pubblicità rispetto a quello che poi hanno da offrire. Ecco perché ho deciso di creare una soluzione per accontentare anche i più esigenti.

Insieme al mio team ho creato le capsule di Omega 3 più efficaci perché realizzate, a differenza degli altri prodotti, nella loro forma di trigliceride, quindi con una capacità di assorbimento superiore. Le capsule sono inoltre purificate e non contengono metalli pesanti o tossine e vantano un alto contenuto di acidi grassi EPA e DHA.

Così, se desideri sentirti meglio ed avere un corpo sano, puoi scegliere la soluzione perfetta che, combinata ad altri miei consigli, ti aiuterà a raggiungere i tuoi traguardi.

=> www.corpoperfetto.com/shop/prodotto/golden-tree-omega-3-tg/

Nonostante tutto però è fondamentale capire il perché dei tuoi problemi.

Ci tengo a sottolinearlo nuovamente: il colesterolo non è nocivo di per sé. Il vero problema è lo stile di vita a causa del quale il tuo corpo è sottoposto ad infiammazioni che lasciano conseguenze gravi nel tuo organismo.

Ecco perché ti consiglio vivamente di riflettere al più presto quale strada desideri prendere per avere uno stile di vita più sano: lasciami un commento, sarò felice di leggere le tue riflessioni.

Ora non dimenticare di condividere il post. Perché è nostra responsabilità divulgare le informazioni vere ed aiutare il prossimo!

(Le informazioni riportate non sono consigli medici e non sostituiscono il parere medico.)

Commenti

SULL'AUTORE

Avtor

Mattia Gheri

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Corpo Perfetto, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.