Desideri bruciare i grassi in eccesso più velocemente, vuoi avere molta energia e una concentrazione tagliente?

Ovvio!

Perciò come molte altre persone cerchi un modo che ti ci porti il più semplicemente possibile.

E, ovviamente, il più velocemente possibile.

Forse sarà proprio la strategia che ti svelerò a breve a portarti i risultati voluti.

intermittent fasting - piatto

Il digiuno intermittente o l’intermittent fasting è un concetto che solleva un polverone di settimana in settimana.

Praticamente tutti seguono questa dieta rivoluzionaria che si basa su una sola regola…

Molti atleti professionisti, imprenditori di successo, star del cinema, nutrizionisti famosi e altri. 

I risultati testimoniati dalla maggior parte delle persone sono a dir poco fantastici.

Perciò sorge la domanda principale…

Il digiuno intermittente rappresenta anche per te il trampolino di lancio verso un corpo in forma?

Troverai esattamente questa risposta a breve.

Perciò prima di tutto ti svelo dove sta il segreto di questa strategia ignorata.

Indice:

    1. COS’È IL DIGIUNO INTERMITTENTE?
      1. ESEMPIO PRATICO DI DIGIUNO INTERMITTENTE 16/8
    2. BENEFICI DEL DIGIUNO INTERMITTENTE
    3. CARATTERISTICHE IGNORATE DEL DIGIUNO INTERMITTENTE
    4. COME INIZIARE IL DIGIUNO INTERMITTENTE?
    5. LA MIA ESPERIENZA CON IL DIGIUNO ALIMENTARE

COS’È IL DIGIUNO INTERMITTENTE?

Cos’è il digiuno intermittente?

Affinché tu decida di intraprendere una delle sfide fondamentali dell’ultimo periodo subito dopo aver letto questo post è importante definire cos’è il digiuno intermittente.

Il digiuno intermittente o l’IFintermittent fasting in inglese È uno stile di alimentazione che, a differenza di altri concetti, si concentra su una caratteristica particolare.

Questa non ha nulla a che vedere con gli alimenti che ogni individuo aggiunge al proprio menù.

Non decide neanche quanto cibo è giusto consumare.

Ciò su cui si concentra il concetto di digiuno intermittente è l’informazione su quando assumere i tuoi pasti in un determinato periodo.

Questa informazione è molto interessante.

Parliamo di alimentazione ed è difficile accettare il fatto di non parlare di proporzioni, quantità e deficit calorico.

Ciò significa che non si tratta della classica dieta che definisce il tuo menù.

Prima di tutto possiamo dire che parliamo di un modello alimentare.

E ricordati che, indipendentemente dal tipo di digiuno intermittente che scegli, questo è composto da due elementi.

Ovvero:

  • periodo di digiuno (lasso di tempo in cui non assumi neanche una caloria) e
  • periodo di alimentazione (lasso di tempo in cui assumi tutti i pasti giornalieri/settimanali).

Ciò significa che puoi scegliere tra diverse opzioni.

Perché questa cosa è così importante per la tua trasformazione, lo capirai tra poco.

Prima di tutto dobbiamo svelare le regole delle forme preferite e più conosciute di intermittent fasting, perché altrimenti potresti fare uno sbaglio fatale.

Mattia Gheri

Per evitarlo, daremo un’occhiata ai concetti:

  • 16/8,
  • 5 : 2,
  • OMAD e
  • Eat stop eat.

Lo scopo principale è scegliere il tuo preferito ancora prima di scoprire i vantaggi fantastici che appartengono a questo stile di alimentazione.

DIGIUNO INTERMITTENTE 16/8

Il digiuno intermittente 16/8 è senza dubbio il più conosciuto.

Si tratta di una forma di intermittent fasting per la quale è caratteristico digiunare sedici ore al giorno e assumere tutti i pasti nelle restanti otto ore.

ESEMPIO PRATICO DI DIGIUNO INTERMITTENTE 16/8

Esempio pratico di digiuno intermittente 16/8

Supponiamo che inizi a seguire questo concetto lunedì.

Decidi di assumere il primo pasto giornaliero alle 12:00. Ciò significa che devi consumare tutti gli altri pasti fino alle otto di sera al massimo.

Dopodiché inizia l’intervallo di digiuno di sedici ore, il che significa che in questo lasso di tempo non c’è alcun apporto calorico.

Decidi tu quando assumere il primo pasto della giornata. 

Ma, in caso tu scelga il concetto 16/8, è importante che:

  • il digiuno duri 16 ore,
  • il tempo di alimentazione duri 8 ore e
  • tu mantenga lo stesso rituale giornaliero per la maggior parte del tempo (per quanto riguarda la programmazione dei pasti).

Questi dati possono cambiare solo se decidi di intraprendere un’altra opzione di programmazione giornaliera.

I concetti 15/9, 14/10 o 12/12 stanno spopolando sempre di più.

Semplicemente perché con questi adattamenti le persone seguono più facilmente il concetto adatto al loro stile di vita e non sentono una pressione eccessiva, ma notano i risultati voluti. 

DIETA OMAD

un pasto al giorno - omad

La dieta OMAD (One Meal A Day – un pasto al giorno), esattamente come la strategia 16/8, si concentra su un intervallo giornaliero.

La differenza principale tra le due forme di digiuno intermittente è che nella dieta OMAD, come suggerisce il nome in sé, tutte le calorie giornaliere vengono assunte in un solo pasto.

Questo significa che parliamo di una regola che cambia completamente il tuo modo di alimentarti.

Allo stesso tempo, nella fase iniziale rappresenta una vera e propria impresa.

ESEMPIO DI DIETA OMAD

Supponiamo che con domani inizi a seguire la dieta OMAD.

Ciò significa che da domani in poi puoi inserire nella tua agenda un solo pasto.

Decidi tu se sarà sempre e solo la colazione, lo spuntino, il pranzo o la cena.

LA DIETA VELOCE 5 : 2

verdure

A differenza dei due concetti già menzionati, la dieta veloce 5 : 2 non copre solo un giorno, ma tutti e sette i giorni della settimana.

Questo perché in questo stile di alimentazione è fondamentale il fatto che, dopo cinque giorni di alimentazione normale, ne seguono due in cui apporti pochissima energia al tuo corpo.

Indicativamente da 500 a 600 kcal.

ESEMPIO DI DIETA VELOCE 5 : 2

Se decidi la tua strategia e scegli la dieta veloce 5 : 2 e la inizi lunedì, ciò significa che fino a venerdì (incluso) non fai alcuna modifica.  

Sabato e domenica, invece, devi fare attenzione ad assumere da 500 a 600 kilocalorie (kcal) totalmente.

DIETA EAT STOP EAT

eat stop eat - calendario

La quarta tra le preferite e conosciute nel gruppo dei digiuni intermittenti è la dieta eat stop eat.

In questo concetto, che si concentra sul periodo di una settimana, il tuo compito è molto semplice.

Nel periodo di sette giorni devi scegliere il giorno o ventiquattro ore in cui digiunare.

ESEMPIO DI DIETA EAT STOP EAT

Se la tua scelta è la dieta eat stop eat e lunedì è il primo giorno di cambiamento di stile di vita, mentre decidi che sabato sarà il giorno in cui inizierai a digiunare, è importante che ti ricordi quando è stato l’ultimo pasto.

Se lo assumi alle 12, ciò significa che il prossimo pasto sul tuo menù sarà domenica alle 12.

È fondamentale che rispetti questa regola, caratteristica per questo concetto specifico.

BENEFICI DEL DIGIUNO INTERMITTENTE

Probabilmente ti stai chiedendo perché tutto questo “casino”.

E perché proprio questo concetto ha ribaltato il mondo nell’ultimo periodo.

Come ti svelerò a breve, ci sono più motivi.

Parlo di:

  • una proporzione maggiore di somatotropina (ormone della crescita),
  • valori ottimali di insulina,
  • un rinnovamento più veloce delle cellule,
  • un intestino più sano,
  • valori più bassi di colesterolo cattivo LDL,
  • una concentrazione migliore

e ovviamente…

un consumo veloce dei grassi in eccesso,

Benefici del digiuno intermittente

E tutto ciò grazie a un solo cambiamento – una routine alimentare adeguata. 

Lo so…

Un’idea spettacolare che ti attira in un secondo.

E ti dico che ha attirato anche me.

Ma solo per un momento.

Prima di dirti…

“Ok, questo è quanto. Domani inizio!”  ti propongo di riflettere su alcune cose che molti fan dell’IF ignorano tantissime volte.

CARATTERISTICHE IGNORATE DEL DIGIUNO INTERMITTENTE

Il primo dato di cui non si parla è che almeno il 95% delle persone che decide di intraprendere il digiuno intermittente, lo fa per bruciare i grassi in eccesso.

Caratteristiche ignorate del digiuno intermittente

Cosa vuol dire?

Che oltre a cambiare la routine alimentare, cambiano anche il proprio menù:

  • l’alimentazione è varia,
  • scelgono cibi di qualità,
  • evitano cibi preconfezionati e
  • assumono zuccheri semplici molto raramente.

Oltre a ciò, hanno meno tempo a disposizione per l’assunzione dei pasti (ad esempio solo otto ore), quindi è logico che in confronto allo stile di vita di prima assumono molte meno calorie.

Questo significa che le conseguenze, come bruciare i grassi in eccesso velocemente, una proporzione più bassa di colesterolo cattivo LDL e una qualità migliore di insulina non sono solo il risultato di un cambiamento nella routine alimentare.

Indubbiamente un ruolo decisivo in tutti gli elencati lo gioca anche…

un’alimentazione sana ed equilibrata.

Lo sottolineo soprattutto per non creare false speranze e, di conseguenza, grandi delusioni.

Anche se rispetti tutti le regole del digiuno intermittente, se quando puoi riprendere a mangiare, assumi poi una montagna di “junk food”, dolci, spuntini e altri cibi simili, il tutto accompagnato da bevande dolci, sicuramente non riuscirai a liberarti dei cuscinetti di grasso e migliorare il tuo benessere.

Il seguente fatto ignorato è legato alle conseguenze di una finestra di alimentazione ben definita.

contenitori per alimenti preparati

Questa può rappresentare un vero e proprio stress per alcuni.

Pensaci…

Hai a disposizione un intervallo di otto ore in cui devi apportare al tuo corpo tutti i principi nutritivi.

So che otto ore sembrano tante, ma comunque.

Se pensi a tutti gli impegni e ai contrattempi che ti aspettano durante la giornata, può succedere che i tuoi piani vadano in fumo.

Al fallimento seguono la delusione e più stress, il che influenza negativamente il tuo benessere. 

Non dimenticare che il modo di alimentarti è solo uno dei segmenti di una vita sana ed equilibrata.

Se desideri che le tue relazioni non ne risentano e se vuoi liberarti dello stress inutile, pensa bene se il digiuno intermittente fa al caso tuo.

Non dimenticare anche di organizzarti bene, perché così sarà molto più facile.  

Per finire, ancora un fatto importante…

Ogni volta che ricerchi, leggi e parli delle novità collegate allo stile di vita, guardale da una prospettiva più grande.

E ciò che è più importante – pensa a come un cambiamento influenza te e la tua vita.

Ricordati che siamo diversi tra noi, viviamo in ambienti diversi, abbiamo desideri differenti, affrontiamo sfide specifiche, perciò bisogna scegliere la strategia adatta al tuo stile di vita.

Se hai la sensazione che il digiuno intermittente è ciò che ti porterà ai risultati voluti, allora è un’informazione decisiva.

Appoggio completamente la tua decisione di dare una possibilità alla strategia.

Ma prima di iniziare devi assolutamente leggere questi 5 consigli.

COME INIZIARE IL DIGIUNO INTERMITTENTE?

    1. Tra tutte le versioni, scegli quella più facile da seguire secondo la tua routine.
    2. Assicurati di essere in grado soddisfare i bisogni dell’organismo nel periodo di alimentazione. Ti avverto che la privazione del cibo è da scartare perché ciò avrebbe delle conseguenze catastrofiche sul tuo benessere e sulla forma del tuo corpo.
    3. I primi 10-14 giorni saranno i più duri perché il corpo deve abituarsi al cambiamento. Quando supererai questo periodo critico, le cose si calmeranno e, se il concetto fa al caso tuo, riuscirai a seguirlo senza problemi.
    4. Puoi iniziare con una delle forme più facili, diciamo 14/10, dopodiché puoi adeguare le cose a piacimento.
    5. Se noti che qualcosa non fa per te, non sbattere la testa contro il muro solo perché qualcuno dice che la versione x del digiuno intermittente è la migliore. Per trovare questa informazione ci sarà bisogno di molte ricerche e un lasso di tempo più lungo. Perciò è essenziale che tu ascolti il tuo corpo.

LA MIA ESPERIENZA CON IL DIGIUNO ALIMENTARE

In fin dei conti non dimenticare…

parere di Miha Geršič su IF

Il digiuno intermittente o l’intermittent fasting è indubbiamente una strategia efficace, che vanta un sacco di effetti positivi sulla tua salute e il tuo benessere.

Ma non si tratta di nessuna scorciatoia che ti porta a un corpo in forma e un benessere spettacolare da un giorno all’altro.

Anche qui, per ricevere dei risultati strepitosi, bisognerà:

  • rispettare delle determinate regole,
  • assicurarsi di seguire un’alimentazione equilibrata e varia,
  • trovare il tempo per fare attività fisica e
  • trasformare il concetto in uno stile di vita e fare in modo che non si tratti solo di uno spezza-routine temporaneo. 

E ancora una cosa interessante…

Se metti insieme due consigli che senti spesso sul blog Corpo perfetto, ovvero:

    1. che è consigliabile assumere l’ultimo pasto due ore prima di dormire e
    2. dedicare 8 ore al giorno a un ottimo riposo,

praticamente passi ogni giorno 10 ore digiunando senza rendertene conto.

Siccome desidero aiutare insieme a te gli altri a scegliere la strategia giusta, sarò molto felice se deciderai di scrivere in un commento la tua esperienza con il digiuno intermittente, ammesso tu ce l’abbia. Ogni informazione sarà di grande aiuto.

In caso tu abbia qualche domanda scrivimi a mattia@corpoperfetto.com

PRODOTTO CONSIGLIATO

Alimentazione Perfetta

SULL'AUTORE

Avtor

Mattia Gheri

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Corpo Perfetto, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.