Rimango sempre sconcertato…

Quando qualcuno mi scrive dicendo di aver perso 5 o 7 chili in sole tre settimane – e in questi casi non posso fare a meno di dire la mia opinione.

Infatti, quello che questa persona sta facendo è ovviamente del tutto SBAGLIATO!

Un apporto calorico estremamente basso, inferiore alle 1100 calorie, che sta alla base di tali repentine perdite di peso, può avere delle conseguenze rovinose!

Mi raccomando, non credere alle false vittorie – le conseguenze di strategie simili potrebbero essere veramente deleterie.

Leggi avanti per scoprire di cosa sto parlando.

È PERICOLOSO PERDERE PESO TROPPO IN FRETTA

Sembra quasi un’ossessione!

A causa dell’approccio completamente sbagliato presentato dai media, molte persone si concentrano soltanto sulla perdita di peso che può diventare anche estrema.

Sembra proprio che l’unica cosa che sancisca il vero successo di una trasformazione fisica sia il numero riportato sul pesapersone.

Errore!

DALLA POLTRONA ALLE OLIMPIADI

Trovo che i desideri o gli obiettivi di queste persone siano pazzeschi e a dire la verità penso spesso che si tratti di uno scherzo… e invece no!

Infatti, molte persone vorrebbero ottenere un corpo perfetto nell’arco di poche settimane e cambiare completamente lo stile di vita, malgrado abbiano trascorso dei mesi o persino degli anni mangiando cibi dannosi, abbuffandosi di snack vari e rimanendo sdraiati davanti alla TV.

Pensaci: secondo te è possibile trovare una soluzione istantanea per un problema accumulato negli anni? È possibile ripagare da un giorno all’altro un grosso debito accumulato nell’arco di un mese?

Ovviamente NO! Beh, tranne se vinci un terno al lotto – ma questa è tutta un’altra storia.

Il problema è che puntando su obiettivi impossibili, queste persone rischiano di intraprendere una strategia del tutto sbagliata.

Ecco come stanno le cose…

IL DEFICIT CALORICO PUÒ INGANNARE

È chiaro – se si vuole perdere peso, bisogna per forza mantenere un deficit calorico. Purtroppo, molti si concentrano soltanto su questo aspetto, ignorando gli altri elementi essenziali.

Sono convinti che più grande è il deficit calorico, più veloce sarà la loro trasformazione.

E sai cosa succede dopo?

La risposta è ovvia!

Decidono di:

  • mangiare il meno possibile – stiamo parlando di apporti calorici estremamente bassi, a volte anche inferiori a 1000 calorie al giorno –
  • e allenarsi il più possibile, senza preoccuparsi minimamente del tipo o del programma di allenamento.

La somma di questi due elementi è un deficit calorico dagli effetti micidiali.

Vorresti sapere quali sono gli effetti sulla trasformazione?

LA SCELTA DALLA QUALE DIPENDE IL TUO FUTURO

Prima di rivelarti la risposta, vorrei segnalarti un altro fatto estremamente importante.

Infatti, c’è una netta differenza tra i due processi dei quali stiamo parlando ed è proprio qui che nasce la confusione.

La maggioranza delle persone desidera DIMAGRIRE perché collega la perdita di peso all’eliminazione del grasso in eccesso – ma fa’ attenzione!

Il peso corporeo può calare per molte ragioni e alcune di queste non sono affatto favorevoli.

Potresti perdere peso a causa di:

  • una diminuzione proporzionale dei grassi in eccesso,
  • una diminuzione proporzionale del volume muscolare,
  • una diminuzione proporzionale dell’acqua nel tuo organismo.

Invece di cercare di dimagrire, ti consiglio di concentrarti sul MODELLAMENTO DEL TUO CORPO:

  • diminuendo il volume dei grassi in eccesso,
  • mantenendo un volume ottimale della massa muscolare sana (il che favorirà un fisico più simmetrico),
  • e mantenendo una corretta idratazione del tuo organismo.

Sai cosa potrebbe succedere se te ne infischiassi di questa regola e scegliessi una strategia sbagliata?

Le conseguenze potrebbero essere rovinose!

DISTRUGGENDO IL TUO PRINCIPALE ALLEATO NELLA LOTTA CONTRO IL GRASSO IN ECCESSO COMMETTI UN GROSSO ERRORE!

Una delle peggiori conseguenze del dimagrimento estremo è la diminuzione della massa muscolare sana.

Ci tengo a sottolinearlo nuovamente: dimagrire ed eliminare il grasso in eccesso non sono la stessa cosa!

Le persone che optano per un deficit calorico considerevole, sottopongono il proprio organismo alla fame. E dato che il compito primario dell’organismo è la sopravvivenza, esso cerca di adattarsi anche a tali situazioni estreme.

Cosa succede a quel punto nell’organismo?

  1. Siccome i muscoli sono il maggiore consumatore di energia nel nostro corpo e allo stesso tempo non sono essenziali per la sopravvivenza (almeno non a breve termine), l’organismo comincia a sfruttarli come fonte di energia. E poiché l’organismo, pur di garantire la sopravvivenza dell’essere umano, decide di eliminare quanto prima ogni fruitore non essenziale di energia, tutto ciò potrebbe accadere in un lampo.
  2. Inoltre, l’organismo distrugge le fibre muscolari, poiché rappresentano una ricca fonte di aminoacidi. Per evitare questo processo dannoso dobbiamo ovviamente apportare queste sostanze con il cibo, ma se l’apporto calorico è troppo basso, non introduciamo aminoacidi a sufficienza. Questi principi nutritivi contribuiscono a numerosi processi metabolici e sono quindi particolarmente importanti per la sopravvivenza dell’organismo che cercherà di accumularli ad ogni costo.

Il risultato di ciò è una NOTEVOLE DIMINUZIONE DEL VOLUME DELLA MASSA MUSCOLARE SANA.

Beh, certo che si abbassa anche il numero sul pesapersone – ma si tratta di una falsa vittoria.

E mentre festeggiano per il “successo” ottenuto, molte persone cominciano a notare che…

  • il loro corpo non ha una bella forma,
  • la loro pelle non ha avuto abbastanza tempo per adattarsi ai cambiamenti,
  • i loro muscoli non hanno tono
  • e che non riescono ad allenarsi come vorrebbero.

Inoltre, con l’approccio sbagliato ostacolano il funzionamento del “distruggi-grassi” principale. Abbiamo già stabilito che i muscoli sono i maggiori consumatori di calorie nel nostro corpo, ricordi? E assorbono la maggior parte dell’energia necessaria proprio dal grasso in eccesso. Ciò significa che mantenendo una massa muscolare sana approfitti del suo eccezionale potenziale per il consumo dei grassi in eccesso anche nei momenti di relax, di riposo o mentre dormi.

Ricorda: la massa muscolare sana è il tuo principale alleato nella lotta contro il grasso in eccesso, quindi non distruggerla!

Ma andiamo avanti…

NON FARTI DEL MALE

DimagrimentoOltre ad “attaccare” i muscoli, l’organismo intraprende un’altra strategia che ostacola la trasformazione fisica tanto desiderata.
Siccome l’apporto calorico è troppo basso e l’energia scarseggia, l’organismo rallenta tutti i processi: anche il consumo dei grassi in eccesso.

Immagina una fabbrica a cui mancano operai – sicuramente si verificherebbero presto degli intoppi e dei problemi simili a quelli che vengono percepiti nell’organismo quando scarseggia il cibo. È logico.

Ma il vero problema è che lotterai contro il metabolismo lento anche dopo aver cambiato approccio. Secondo alcune ricerche, in questi casi l’impatto sull’equilibrio ormonale è talmente forte che l’organismo ha bisogno di molto più tempo per un recupero completo.

Ma questi non sono gli unici problemi.

LE CONSEGUENZE CHE TI COLPIRANNO QUANDO MENO TE LO ASPETTI

Siccome la quantità di cibo consumato durante queste diete estreme è particolarmente bassa, ben presto vengono a mancare anche i micro- e macronutrienti.

E quando le scorte di vitamine, minerali e altri principi essenziali sono esaurite, emergono altri problemi seri.

Per chiarire al meglio la faccenda, vediamo qualche esempio:

  • poiché l’organismo non ha a sua disposizione tutti i principi nutritivi per garantire un corretto funzionamento, molte persone che seguono tali diete estreme lottano anche contro la perdita dei capelli;
  • a causa della carenza di ferro e della mancanza di vitamina B12 potrebbero sopravvenire un grande senso di stanchezza e persino l’anemia;
  • tali carenze colpiscono anche il nostro sistema immunitario che di conseguenza non riesce a svolgere al meglio la propria funzione, esponendoci a raffreddori, infezioni e infiammazioni;
  • la mancanza di vitamina D, di calcio e di fosforo porta, in alcuni casi, alla fragilità ossea.

Insomma, si tratta di conseguenze veramente rovinose!

UN DOLORE CHE NON AUGURERESTI NEMMENO AL TUO PEGGIORE NEMICO

Oltre a tutte le conseguenze riportate sopra, ce n’è poi un’altra – ed è particolarmente dolorosa.

Nei casi in cui la quantità del cibo ingerito non è sufficiente, ciò può influire sul funzionamento della cistifellea. Il suo compito è quello di accumulare e poi rilasciare la bile allo scopo di facilitare la digestione dei grassi e di eliminare dall’organismo alcune sostanze superflue.

L’inedia potrebbe portare ad un funzionamento disturbato della cistifellea, all’interno della quale potrebbero sedimentarsi dei cristalli a partire dai quali si formano poi i calcoli. Si tratta di concrezioni le cui dimensioni possono variare da pochi millimetri a qualche centimetro di spessore e che provocano un fortissimo dolore, nausea, gonfiore, ecc.

Ma la lista non si ferma qui – le persone che mantengono un apporto calorico estremamente basso si imbattono in molti altri problemi seri e sgradevoli,

ad esempio:

  • la fame continua,
  • i crampi,
  • la febbre,
  • i capogiri,
  • i disturbi della digestione,
  • disidratazione e altro.

Insomma, se non diamo al nostro organismo quello di cui ha bisogno, ricaveremo soltanto una marea di problemi!

IL CARDINE DI OGNI TRASFORMAZIONE DI SUCCESSO

Ma non dimentichiamo un altro importantissimo elemento:

l’obiettivo principale di ogni trasformazione di successo è quello di mantenere i risultati ottenuti per tutta la vita e non soltanto per un breve periodo.

Sei d’accordo?

Perciò hai una sola possibilità che ti permetterà di raggiungere questo obiettivo:

  • adotta uno stile di vita sano che ti permetta di goderti la vita e che ti aiuti ad avvicinarti ai risultati desiderati! Dimentica ogni dieta estrema a tempo limitato – si tratta di una strategia completamente sbagliata: rimetterai su tutti i chili persi (e questo sarà un fallimento per te e il tuo organismo);
  • concentrati su un’eliminazione moderata dei GRASSI IN ECCESSO: ciò significa che a lungo andare perderai in media da 0,5 a 1 chilo alla settimana, ovvero che il tuo peso diminuirà ogni settimana dell’1% circa

Tutte le trasformazioni fisiche estreme possono rivelarsi molto pericolose e soprattutto dannose per la tua salute e il tuo benessere.

Sarò ben felice di sentire il tuo parere! Condividi questo post per far circolare la verità sulla vera trasformazione di successo.

UN’ALTRA COSA…

L’80% del percorso verso il tuo corpo da sogno avviene in cucina.

Non mi riferisco alla fame nera o alle diete rigorose!

Parlo di un menù che ti permetta di mangiare abbastanza e di gustare i tuoi pasti!

La maggioranza dei miei allievi prepara i propri pasti in base al menù personalizzato adattato al loro fabbisogno.

Ogni settimana ricevono 35 ricette diverse che gli aiutano a sapere cosa, quando e come preparare i pasti.

È il modo più veloce e semplice per ottenere il corpo dei tuoi sogni.

 

Clicca qui per sapere qual è il tuo menù ideale:

=> www.corpoperfetto.com/alimentazione-perfetta/quiz/


FONTI:

Persistent metabolic adaptation 6 years after The Biggest Loser competition – Erin Fothergill, Juen Guo, Lilian Howard, Jennifer C. Kerns, Nicolas D. Knuth, Robert Brychta, Kong Y. Chen, Monica C. Skarulis, Mary Walter, Peter J. Walter, and Kevin D. Hall

Diet and hair loss: effects of nutrient deficiency and supplement use – Emily L. Guo and Rajani Katta

Iron-Deficiency Anemia – National Heart, Lung, and Blood Institute

Nutrition and the immune system: an introduction. – Chandra RK.

Bone Health and Osteoporosis: A Report of the Surgeon General.

Commenti

SULL'AUTORE

Avtor

Mattia Gheri

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Corpo Perfetto, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.