Ti immagini di dire a tutti ad alta voce che a breve riuscirai a modellare un fondoschiena perfetto?

Esattamente come li desideri da tanto tempo e sai che influenzerebbero significativamente la tua autostima.

Mi sembra che già il solo pensiero di questo gesto svegli in te molta insicurezza. 

Mattia Gheri si chiede

Succede perché hai paura di non farcela.

Anche se hai già fatto innumerevoli squat, affondi, tutti i salti e le flessioni possibili, non hai notato alcuna differenza nella forma e nella tonicità dei glutei.

Ovviamente, ciò ti mette di malumore e uccide la tua autostima giorno dopo giorno, quindi è arrivato il momento di scoprire la strategia vincente.

Perciò a breve ti svelerò i 5 esercizi con gli elastici più efficaci per i glutei, che puoi fare ovunque e quando vuoi.

Questi 5 esercizi ti faranno raggiungere proprio quei risultati che hai in mente per tutto il tempo.

Perciò dimentica tutti i tentativi falliti, perché nei prossimi minuti ti svelerò la strategia collaudata che farà diventare i tuoi glutei perfetti.

Indice:

    1. ESERCIZI CON GLI ELASTICI PER DEI GLUTEI PERFETTI
    2. COME RASSODARE IL SEDERE
    3. ALLENAMENTO GUIDATO CON GLI ELASTICI DA FARE A CASA

ESERCIZI CON GLI ELASTICI PER DEI GLUTEI PERFETTI

Il fatto che devi accettare se desideri raggiungere i risultati voluti, è molto semplice.

Devi capire che ogni strategia ha il suo potenziale.

E quando lo sfrutti al massimo, è arrivato il momento di fare un passo in più.

Se fino ad oggi hai eseguito solo esercizi a corpo libero, sono convinto che il tuo corpo si è già abituato a questo allenamento.

Ciò significa che sei nella zona di comfort già da tempo, il che è il motivo principale per cui sei in una fase di stallo.

Perciò il tuo compito è uscire immediatamente da questo “ambiente”.

Sei curiosa di scoprire come fare?

Esercizi con elastico per un fondoschiena perfetto - Mattia Gheri

Siccome parliamo del modellamento dei tuoi glutei, sarà molto più facile di quanto immagini.

Lo spezza-routine che ti fa uscire immediatamente dalla zona di comfort e ti offre dei risultati visibili è…

l’elastico per gli allenamenti. 

Ti garantisco che già dopo il primo girone di cinque esercizi che ti svelerò a breve, avvertirai un’attivazione dei muscoli che farà diventare questo tipo di allenamento uno dei tuoi preferiti.

Anche perché alla fine ti aspetta un allenamento guidato, che eseguiremo insieme dall’inizio alla fine.

Perciò propongo di vedere il prima possibile cosa ti aspetta sulla lista di oggi.

SQUAT LARGO CON L’ELASTICO

Squat largo con l’elastico

  • All’inizio posiziona l’elastico 20 centimetri sopra le ginocchia,
  • dopodiché tieni i piedi a una larghezza poco superiore di quella delle spalle, attiva i muscoli del nucleo e spingi leggermente le ginocchia verso l’esterno,
  • quando sei nella posizione di partenza corretta, piega le ginocchia e assicurati che il movimento sia controllato per tutto il tempo,
  • assicurati che la schiena sia ben dritta e che il capo formi l’estensione della colonna vertebrale,
  • non dimenticarti anche delle ginocchia, che sfidano la forza dell’elastico per tutto il tempo,
  • nel punto più basso mantieni la posizione per un secondo, mentre nel più alto stringi forte i glutei, assicurandoti un miglioramento fulmineo.

L’ANATRA CON L’ELASTICO

L’anatra con l’elastico

  • Sia nel primo che nel secondo esercizio l’elastico si trova a circa venti centimetri sopra le ginocchia,
  • quando l’elastico è al proprio posto, mettiti nella classica posizione in piedi, avvicina i piedi e piega leggermente le ginocchia,
  • assicurati di mantenere la schiena ben dritta e che il capo formi un naturale prolungamento della schiena,
  • quando tutto è al proprio posto, puoi iniziare il movimento, in cui ti sposti alternatamente a destra – sinistra,
  • ad ogni passo laterale assicurati che la caviglia non preceda il ginocchio, ma che entrambi inizino il movimento nello stesso momento,
  • questa caratteristica farà in modo che il potenziale dell’esercizio sia sfruttato al massimo,
  • non avere fretta e mantieni ogni posizione almeno per un attimo.

SOLLEVAMENTO DELLA GAMBA CON L’ELASTICO

Sollevamento della gamba con l’elastico

  • Nell’esercizio numero tre, oltre alla contrazione dei glutei, sarà importante anche l’equilibrio,
  • l’esercizio va eseguito in piedi, il che rappresenta una sfida particolare, in combinazione con l’elastico,
  • prima di iniziare il movimento decidi su quale gamba ti appoggerai e sposta l’altra indietro, fino a sentire la tensione dell’elastico,
  • dopodiché piega leggermente il ginocchio della gamba di sostegno, attiva gli addominali e inizia il movimento.
  • nel sollevamento all’indietro è molto importante non ruotare il busto e concentrarsi sul sollevamento estremo,
  • quando senti che il tallone ha raggiunto il punto estremo, mantieni la posizione per un secondo e poi torna nella posizione iniziale,
  • non dimenticarti di alternare le gambe, perché tutti i muscoli devono essere sforzati allo stesso modo.

SOLLEVAMENTO DEL GINOCCHIO CON L’ELASTICO

Sollevamento del ginocchio con l’elastico

  • Nell’esercizio numero quattro, posiziona l’elastico circa a metà dell’altezza delle cosce,
  • dopodiché scendi sul pavimento e mettiti a quattro zampe,
  • ciò significa che ti appoggi sia alle mani che alle ginocchia,
  • le mani sono posizionate direttamente all’altezza delle spalle, mentre le ginocchia in modo da creare un angolo retto tra le cosce e il busto,
  • dalla posizione iniziale inizia il sollevamento e immagina di spostare il ginocchio per un quarto di cerchio,
  • assicurati di non alzare i fianchi, altrimenti diminuirai l’efficacia dell’esercizio,
  • quando raggiungi il punto estremo, mantieni la posizione per un secondo e poi torna nella posizione iniziale,
  • a ogni girone alterna le gambe.

SOLLEVAMENTO DEI FIANCHI CON L’ELASTICO

Sollevamento dei fianchi con l’elastico

  • Scendi sul pavimento e sdraiati a pancia in su,
  • le braccia sono ai lati del corpo, piega le ginocchia e spingi i piedi verso il pavimento,
  • prima di iniziare il movimento assicurati che l’elastico sia disteso e posizionato nella posizione giusta,
  • quando la posizione di partenza è sotto controllo, puoi iniziare il movimento nel quale devi concentrarti esclusivamente sul sollevamento dei fianchi,
  • il tuo compito è alzare il bacino in alto fino al punto in cui formi una linea dritta con le ginocchia e le spalle,
  • devi anche assicurarti di spingere le ginocchia verso l’esterno per tutto il tempo, creando un’ulteriore resistenza che sveglierà i muscoli “addormentati”.

COME RASSODARE IL SEDERE

Oltre a questi cinque esercizi efficaci con l’elastico, voglio condividere con te ancora un trucco importante.

contrazione dei fondoschiena - dal lato

Quando fai gli esercizi per rinforzare e modellare i glutei, è fondamentale una combinazione efficace, oltre a un’esecuzione corretta. 

Questa combina una contrazione massimale e la tensione dell’elastico.

Ciò significa che, se desideri dei risultati evidenti il più in fretta possibile, devi concentrarti nel mantenere i tuoi muscoli sempre sotto sforzo e sentire l’effetto dell’elastico.

contrazione del muscolo gluteo

Ecco tutto…

Le regole sono chiare, perciò spero che deciderai di affrontare presto questa sfida unica.

Qui sotto ti aspetta un allenamento guidato, che ti fa fare tutti gli esercizi in intervalli di tempo ideali e finire tutto l’allenamento per dei glutei perfetti in meno di mezz’ora.

ALLENAMENTO GUIDATO CON GLI ELASTICI DA FARE A CASA

 Dai un’occhiata anche agli esercizi con gli elastici per tutto il corpo.

PRODOTTO CONSIGLIATO

Perfettamente Donna

SULL'AUTORE

Avtor

Mattia Gheri

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Corpo Perfetto, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.