Sei anche tu una di quelle donne deluse dai muscoli flaccidi dell’interno cosce, senza alcuna idea utile per tonificarli?

Hai ormai provato davvero tutti gli esercizi di questo mondo, ma il progresso tanto desiderato non sembra essere in dirittura di arrivo?

Se hai risposto di sì, allora oggi è il tuo giorno fortunato.

In questo post ti svelerò gli esercizi che probabilmente non hai mai visto prima e che garantiscono un risultato eccezionale.

MENO DI 30 MINUTI PER LE COSCE DI HEIDI KLUM

L’allenamento con il quale faremo sì che le tue cosce assumano una forma veramente bella e sexy, dotandoti di una sicurezza fuori dal comune quando ti metterai il tuo vestito preferito, consiste in cinque esercizi.

Ogni esercizio va fatto per 60 secondi, preferibilmente senza pause. Un riposo di un minuto va fatto alla fine di ogni serie, vale a dire dopo aver completato tutti e cinque gli esercizi.

Ripeti l’intera serie di esercizi cinque volte.


SOTTO L’OSTACOLO

Il nostro allenamento inizia con l’esercizio chiamato “Sotto l’ostacolo”.

Per cominciare, assumi la posizione classica in piedi. Piega quindi le braccia, sollevandole leggermente davanti a te. Dalla posizione di partenza farai lunghi passi laterali verso destra e verso sinistra, come se dovessi superare un ostacolo immaginario durante il movimento.

Il movimento si svolge piegandoti sulle ginocchia e facendo attenzione alla posizione della schiena che deve essere arcuata, il tronco bello teso e lo sguardo dritto in avanti.


LA RANA

Passati 60 secondi, ecco qui l’esercizio numero due.

La rana è un esercizio da fare sdraiandoti sulla schiena, con le braccia lontane dal corpo, le gambe estese e sollevate dal tappetino. Prima di fare questo esercizio, i piedi devono essere girati un po’ all’infuori e i talloni attaccati.

Dalla posizione di partenza piega le gambe verso il torace, apri le ginocchia verso l’esterno, mentre i talloni rimangono attaccati l’uno all’altro tutto il tempo. Quando hai raggiunto il punto di massima estensione, rimetti le gambe nella posizione di partenza.

Per un’esecuzione corretta dell’esercizio che ti permette di plasmare i muscoli, non dimenticare di tenere i talloni sempre attaccati. E non avere fretta.


LO SCHIACCIANOCI

Il terzo esercizio dell’elenco di oggi è il miglior esercizio per chi vuole plasmare l’interno coscia.

Continua a leggere per sapere il perché.

A differenza di altri, questo esercizio è statico, il che renderà il tuo allenamento molto più variegato. Per eseguirlo, avrai bisogno di un cuscinetto da posizionare fra le gambe.

Prima di iniziare il conto alla rovescia, sollevati sulle dita e piega leggermente le ginocchia. Come ho già detto, il cuscinetto deve rimanere fra le gambe. Appena inizi il conto alla rovescia, stringi per quanto possibile il cuscinetto e i muscoli addominali, mantenendo la posizione per 60 secondi.

Per avere un migliore equilibrio puoi appoggiarti alla parete o alla sedia.


IL LOTTATORE DI SUMO RIMBALZANTE

Il penultimo esercizio è uno dei miei preferiti perché mi permette di sentire al meglio i miei muscoli. Poi mi saprai dire cosa ne pensi …

I piedi assumono una posizione un po’ più larga rispetto alle spalle e sono girati di 45 gradi. Le braccia sono allungate e abbassate nella loro posizione iniziale, le mani sono puntate l’una contro l’altra. Da questa posizione di partenza abbassati ora verso il tappetino e fai il salto partendo dal punto più basso.

I muscoli devono essere ben tesi e la schiena dritta tutto il tempo.

Se l’esercizio è troppo impegnativo, puoi omettere la fase del salto e fare solo lo squat.


LA FORBICE

Una volta fatto il Lottatore di sumo rimbalzante, ecco per te l’ultimo esercizio della serie, chiamato la Forbice.

Assumi la posizione della tavola (il plank), appoggiandoti sulle mani e sui piedi. Fai attenzione a posizionare i palmi sotto le spalle in modo che il tronco si trovi in ​​posizione orizzontale rispetto al pavimento e stai attenta che i muscoli siano belli tesi. Dalla posizione di partenza fai una lieve spinta per sollevarti dalla superficie, iniziando ad allontanare e ad avvicinare le gambe lateralmente.

Non abbassare i fianchi durante l’esercizio. Il movimento deve interessare solo la parte inferiore del corpo.


Come probabilmente avrai notato, alcuni esercizi sono molto diversi da quelli che conosci, il che garantisce anche un progresso molto diverso.

Ora sono convinto che vorrai condividere questo post con le tue amiche, e ti ringrazio in anticipo. Siamo entrambi ben consapevoli di quanto la parte del corpo in questione sia problematica.

Ma prima di salutarti, ho un altro compito per te. Lasciami un commento in cui scrivi a che ora ti piace fare allenamento. Sarò felice di ricevere il feedback su come è andata. Le probabilità che tu ti alleni sono molto più alte se prima abbiamo chiarito alcune cose.

Commenti

SULL'AUTORE

Avtor

Mattia Gheri

Mattia Gheri è uno stimato esperto di trasformazione corporea e di dimagrimento. Ha aiutato oltre 20.000 allievi in tutta Europa a vincere la lotta contro il peso in eccesso. Inoltre, Mattia è cofondatore del portale Corpo Perfetto, dedicato a una vita attiva e sana, visitato ogni mese da oltre 100.000 lettori.